Loading...

Bitcoin: lo scandalo Mt Gox

Lo scandalo Mt Gox e i bitcoinIl bitcoin è il vero fenomeno monetario degli ultimi anni. Fino a qualche tempo fa era considerato come un fenomeno inarrestabile.

Oggi si trova un po’ in difficoltà e tutto a causa di uno scandalo che ha fatto emergere alcune contraddizioni – apparentemente – insanabili: lo scandalo dell’Mt Gox.

Che cos’è Mt Gox

Sarebbe meglio chiedersi cos’è stato Mt Gox. Questa è stata un’azienda-banca giapponese specializzata nel bitcoin. All’interno dei suoi forzieri (digitali) venivano conservati i denari “virtuali” di molti cittadini. Coniugare il tempo al passato è, purtroppo, doveroso a causa di un fatto semplice e spiacevolissimo: Mt Gox è fallita.

Le prime avvisaglie del disastro sono state registrate a fine febbraio, quando il sito di Mt Gox è stato oscurato. Il sospetto, rivelatosi poi fondato, era che la “banca” stesse andando in crack. In verità, c’era già andato. In ballo ci sono bitcoin per più di 300 milioni di euro. Probabilmente, i proprietari non li rivedranno mai più.

I danni all’universo bitcoin

Questo è un duro colpo per il bitcoin. Qualsiasi moneta si regge sulla fiducia. Essa funziona perché è riconosciuta come strumento di scambio. A maggior ragione, la fiducia è alla base del funzionamento del bitcoin, visto che si tratta – in fin dei conti – di un qualcosa di intangibile.

Il bitcoin, con lo scandalo del Mt Gox, ha dimostrato di non essere sicuro. Certo, la sicurezza è sempre stata una questione spinosa per il bitcoin ma lo è diventato ormai a livelli preoccupanti. Concretamente, il rischio è che la perdita di fiducia inneschi un meccanismo svalutativo e quindi un’erosione dei risparmi di chi detiene i bitcoin.

La frittata, ad ogni modo, è stata fatta e non c’è possibilità che venga “ricomposta”. Il governo giapponese, infatti, ha aperto a una possibile soluzione ma senza particolare convinzione. Ecco cos’ha dichiarato il ministro delle finannze del Giappone, Taro Aso.

Ho sempre pensato che ci saremmo trovati prima o poi in una situazione nella quale saremmo stati costretti ad agire ma è arrivata prima di quanto credessi. Ci metteremo al lavoro in fretta, ma c’è da considerare che non si tratta di una valuta riconosciuta da tutti“.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Forexiamo.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons