Loading...

Come organizzare un portafoglio di valute nel forex

Forex, diversificare il portafoglioIl forex è un mercato molto particolare, ricco di opportunità.

E’ però un mercato che, nella maggior parte dei casi, segue le regole – sia ufficiali che convenzionali – che governano gli altri ambiti del trading. Una delle regole “auree” è diversificare il portafoglio. La domanda che a questo punto sorge spontanea è: come si diversifica un portafoglio nel forex? Ecco una breve ma esaustiva guida.

Perché diversificare

La diversificazione è la risposta a un’esigenza. Questa esigenza è il “contenimento del rischio”. Diversificare è dunque una tattica che si inserisce nello scenario del risk management, o gestione del rischio. Il bisogno di proteggersi dal rischio, o di minimizzarlo, è molto presente nel mercato delle valute, dal momento che è molto volatile e per questo imprevedibile.

Nel forex, il modo più semplice e utile di diversificare è quello di “giocare” su più coppie di valute. Nello specifico, almeno due. Non basta scegliere quelle più importanti. Anzi, questo approccio può risultare totalmente sbagliato.

L’approccio migliore è quello della “compensazione”. Si sceglie una coppia forte, in grado di produrre – almeno in linea teorica – tanti profitti, e una coppia debole. Perché? Il motivo è semplice: dal momento che il loro andamento è spesso inversamente proporzionale, quando il “cavallo di battaglia” tradisce, a salvare la situazione e il “il cavallo da soma”.

Come diversificare

Una volta consapevoli della bontà di questo metodo, non rimane che scegliere le due coppie. Il metodo più preciso prende il nome di “SMA-RSI“. Lo SMA e l’RSI sono due unità di misure che restituiscono la cifra delle forza (o della debolezza) di una coppia.

Lo SMA (Simple Moving Average) di una coppia equivale la sua media mobile semplice a 10 o 30 sessioni. In questo caso si usa quella a 10 sessioni.

L’RSI (Relative Strenght Indicator) di una coppia è la media dei valori di chiusura registrati nelle ultime 10 o 30 sessioni. Anche in questo caso si usa quella a 10 sessioni.

Il valore SMA-RSI si calcola semplicemente dividendo lo SMA per l’RSI e moltiplicando il risultato per cento. Le coppie con un valore sopra al 100 possono essere considerate “forti”. Viceversa le coppie con un valore al di sotto del 100 possono essere considerati deboli.

Il consiglio è quello di inserire nel proprio portafoglio una coppia cn lo SMA-RSI di almeno 110 e una coppia con lo SMA-RSI inferire al 70.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Forexiamo.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons