Loading...

Cosa possiamo imparare dai prezzi dei Futures

Prezzi Futures, infoTra gli strumenti finanziari più apprezzati spiccano i futures. Sconosciuti ai più, rappresentano la soluzione ad almeno due tipi di problemi.

I prezzi, infatti, possono dire tanto all’investitore e indirizzarlo al momento della redazione di una strategia di investimento. Ecco qualche informazione utile per chi intende puntare su questo strumento.

Prezzo certo, prezzo incerto

I futures – si evince molto limpidamente dal nome – sono dei contratti che vengono stipulati nel presente ma che, di fatto, si attivano nel futuro.

Sono, in estrema sintesti, degli accordi secondo i quali le due parti si impegnano a scambiarsi un bene a una data stabilita, a un prezzo stabilito.

I futures, sebbene possano apparire come uno dei tanti strumenti della finanza creativa, e quindi di recente creazione, hanno alle spalle almeno un secolo e mezzo di vita. Il principio base dei future, infatti, procede da una esigenza molto pratica. Ovviamente, il motivo principale per il quale vengono utilizzati è oggi la speculazione.

L’esigenza originaria era quella di proteggersi dalla fluttuazione dei prezzi. Poniamo che l’imprenditore x debba comprare il prodotto y in maniera continuativa e frequente. Se i prezzi sono incerti, l’imprenditore non può pianificare la gestione delle sue risorse. Per questa ragione, cercherà di stipulare accordi che gli permettono di comprare in futuro con prezzi certi. Da qui l’utilità dei futures.

I future e nella speculazione

L’utilizzo primario dei futures è rappresentato dalla necessità di difendersi dalla fluttuazione dei prezzi. In alcuni casi, soprattutto in quelli in cui l’obiettivo è il mero guadagno, l’incertezza è un terreno ottimo per “giocare”.

L’obiettivo è vendere a un prezzo alto un bene che è stato acquistato a un prezzo basso. Con i future si può fare: è sufficiente prevedere il prezzo alla scadenza del contratto e negoziare per comprarlo, oggi, a una cifra minore.

I futures possono basarsi su commodities, quindi su petrolio, cereali e altre materie prime (commodities futures), ma anche su strumenti finanziari (currency futures). L’oggetto dello scambio può essere, e spesso accade, un titolo, un obbligazione e così via. Ovviamente, il procedimento è lo stesso.

Un’altra particolarità dei futures è che possono essere essi stessi oggetto di scambio. Sono, infatti, dei contratti standardizzati, compilati secondo precise regole. Il risvolto della medaglia è che queste attività possono essere realizzate solamente in mercati regolamentati e quindi, in un certo senso, standardizzati anch’essi.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Forexiamo.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons