Loading...

Creare una tabella di marcia per investire sul Forex

clock-forexSe ti stai avvicinando al Forex, ma hai già letto qualcuno miei articoli, saprai già che il Forex è un mercato che non dorme mai. Fantastico. Possiamo aprire e chiudere posizioni, e dunque guadagnare, 24 ore su 24. Ma è davvero la strada giusta da seguire?

No. Nessuno può rimanere concentrato al top per 24 ore consecutive, 5 giorni a settimana. Anche gente che sul Forex ha fatto e continua a fare miliardi dorme, anzi, dorme sicuramente di più di me e te.

E allora? Che facciamo? Ci organizziamo con un tabella di marcia, da seguire con attenzione tanto quanto seguiamo con attenzione quello che abbiamo imparato.

Non tutti i mercati sono sempre aperti

Le maggiori piazze del Forex sono 4: New York, Londra, Tokyo e Sidney. Ogni piazza lavora secondo gli orari di ufficio del paese che la ospita, e dunque non è sempre aperta.

 Grazie ai fusi orari, infatti, possiamo trovare momenti della giornata durante i quali più di una piazza è aperta, e durante i quali la quantità di scambi sarà più elevata.

– New York / Londra: sono aperte in simultanea dalle 14 alle 18 ora italiana. Sono spesso le 4 ore più produttive, in quanto la quantità di scambi è al massimo, soprattutto su EUR/USD.

– Sidney/Tokyo: sono aperte in simultanea dalle 8 alle 10, ora italiana. Si tratta di aperture simultanee che però non ci interessano granché, a meno che non siamo pronti ad investire su coppie strane dello Yen e del Dollaro Australiano.

– Londra/Tokyo: sono aperte in simultanea dalle 9 alle 10, ora italiana. E’ una simultanea più interessante di quella Sidney e Tokyo. Ottima per chi lavora su EUR/YEN.

A seconda della coppia sula quale hai deciso di operare, riserva le ore giuste della giornata al trading. Puoi anche spezzarle per essere attivo sempre nei momenti di attività più intensa.

 Dalle 8 alle 10 di mattina, per poi riprendere dalle 14 alle 18 ci danno 6 ore per aprire e chiudere posizioni nei momenti più attivi della giornata, quelli durante i quali è sicuramente più facile portare a casa guadagni.

L’importanza dei volumi

Le ore dedicate al trading vanno scelte in base ai volumi di scambi, seguendo la guida che trovi qui sopra. Senza volumi è più difficile che le valute si muovano, e quindi più difficile realizzare guadagni.

Occhio però allo stesso tempo alla volatilità. E’ più alta quando gli scambi sono al massimo, quindi soprattutto se ti affidi molto alla leva che ti garantisce il tuo broker, occhio a non giocare troppo d’azzardo.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Forexiamo.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons