Loading...

Dollaro australiano: i segnali più importanti

Dollaro australiano, segnaliIl dollaro australiano, pur non rappresentato la valuta più famosa, compone alcune tra le coppie di monete più interessanti dell’intero panorama forex. Ciò è dovuto alla leggibilità e alla prevedibilità dell’economia di Sydney. Di seguito, i segnali di cui va tenuto conto per redigere ottime strategie sul dollaro australiano.

Australia: gigante dai piedi di argilla?

L’economia australiana è molto apprezzata perché è stata l’unica, nel mondo occidentale, ad essere sfuggita alla recessione durante questi anni di crisi. I ritmi di crescita sono stabilmente piantati intorno al 3%, la disoccupazione è al 5% e il tenore di vita è altissimo.

Caratteristiche, queste, che farebbe di qualsiasi moneta una moneta forte. Eppure è possibile definire l’Australia un gigante dai piedi di argilla. Il problema risiede soprattutto nel fatto che il paese di Sydney dipende intensamente da altre economie, e queste ultime sono soggette a instabilità.

Si tratta delle economie emergenti: Cina, India, Sud Est Asiatico. L’Australia esporta gas e minerali in questi paesi e, si può affermare senza tema di smentita, la crescita è dovuta proprio a questo tipo di export. Se le economie in questioni fanni segnare dei rallentamenti, il mercato dell’Australia ne soffre.

Ciò vale anche per il forex sul dollaro australiano. I segnali più importanti per l’Aud sono dunque i segnali che provengono da queste realtà emergenti.

I segnali del dollaro australiano

Il mercato vive di fiducia, e in questo senso un elemento fondamentale è la prevedibilità. Dunque, va tenuto d’occhio la stabilità delle economie emergenti, soprattutto in campo finanziario.

Se le monete di questi paesi fanno segnare delle distorsioni, sono guai per il dollaro australiano. Un esempio di ciò è stato registrato a fine gennaio: allora scoppiò una crisi valutaria e farne le spese è stato anche l’Aud, che ha fatto toccato il minimo da qualche anno rispetto al dollaro Usa.

Vanno presi in considerazione anche le notizie che riguardano l’economia reale di questi paesi. Se un paese è in salute, investe e se investe è molto probabile che continui a comprare come ha sempre fatto, dunque dall’Australia.

Giocano, ovviamente, un ruolo importante anche i parametri interni dell’economia australiana, come il tasso di disoccupazione, i dati sulla crescita e quelli sull’inflazione. Vista la loro stabilità, però, passano spesso in secondo piano.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Forexiamo.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons