Loading...

EUR/USD: secondo Merryl a 1,25 entro la fine dell’anno

dollaro su euroEUR/USD è una delle coppie più interessanti dell’intero panorama Forex. Capirne il perché non è affatto difficile: si tratta di una coppia di valute dagli scambi particolarmente alti, e che regolano le due economie più importanti del mondo, quella degli USA e quella dell’UE.

Nelle ultime settimane si stanno sprecando previsioni su come si muoverà una coppia che, tradizionalmente stabile, sta invece ballando un po’ negli ultimi tempi, con le due economie che sembrano aver preso, purtroppo per noi Europei, direzioni piuttosto diverse.

<<La rimonta del dollaro>> avrete sicuramente sentito dire da qualche amico che ha dimestichezza con il Forex, e non aveva tutti i torni, perché siamo piuttosto lontani, nel momento in cui vi scriviamo, dai picchi che vedevano il caro (era proprio il caso di dirlo) Euro oltre quota 1.33.

Secondo Merryl Lynch, una delle banche di investimenti più importanti del mondo, la coppia potrebbe sfondare, in basso, quota 1,25, tornando a quelli che erano i livelli pre-crisi.

Una situazione che è tutto fuorché fonte di preoccupazione per l’economia italiana, che potrebbe giovarsi, e di molto, di un euro finalmente meno padre padrone del mercato delle valute, con un aiutino alle esportazioni che potrebbe aiutare, appunto, le economie dei PIGS a ripartire.

Un trimestre espansivo per la BCE

La BCE non sta facendo la BCE, e questo per molti è un buon segno, italiani inclusi. La banca centrale europea, nella persona del suo presidente Mario Draghi, si è detta pronta a qualunque tipo di misura a sostegno dell’economia europea, comprese importanti misure di quantitative easing che potrebbero dare una mano a quei paesi più in difficoltà.

Mosse che però verranno pagate a suon di pips nei confronti del dollaro, motivo per il quale tutte le maggiori banche di investimento sembrano puntare verso quota 1,25 per il finire del 2014.

Non che manchi poi molto, dato che nel momento in cui vi scriviamo le piazze stanno scambiando l’euro contro il dollaro a 1.2625, quotazione semplicemente impensabile fino a qualche mese fa.

Una buona notizia per l’Europa tutta, con la BCE che potrebbe tornare a far la banca centrale invece che il mastino contro una inflazione che, nel vecchio continente, è praticamente assente.

E io? Come investo?

Non è il caso però di puntare tutte le strategie di investimento su quanto indicato da Merryl e dalle altre banche di investimento. Continuate ad operare, come vi abbiamo sempre consigliato, seguendo la vostra strategia, che può essere sì aggiustata seguendo gli ultimi commenti che arrivano dagli analisti, ma che dovrebbe comunque conservare l’assetto di cui l’avete dotata in partenza.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Forexiamo.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons