Loading...

Forex e valute esotiche: la rupia indiana

Rupia indiana, caratteristicheIn questi ultimi tempi, nel panorama del forex stanno acquisendo una certa importanza quelle valute che sono definite esotiche (sia per i paesi a cui fanno riferimento sia perché sono poco conosciute).

Tra queste spicca senz’altro la rupia indiana. Ecco qualche informazione sulla valuta dell’India.

Rupia indiana: caratteristiche principali

La rupia indiana è conosciuta con la sigla INR. E’ considerata la più importante tra le valute esotiche per il valore dell’economia a cui fa riferimento.

In effetti i numeri sono impressionanti: l’India è nella top ten mondiale per il Prodotto Interno Lordo, con un tasso di crescita annuale che negli ultimi anni non è mai sceso sotto il 4,4%.

Soprattutto, l’India è un paese in via di espansione, con una classe media che si sta formando e sta offrendo un potenziale mercato di centinaia di milioni di persone (dipende ovviamente dal settore). Questo però cause delle vulnerabilità: l’economia indiana si è legata alla capacità di investimento di altre realtà economiche.

Un esempio di ciò si è registrato a fine giugno. Gli Usa hanno annunciato l’intensificazione del Tapering, il programma di riduzione di emissione valutaria, sicché alcuni investitori hanno iniziato a “uscire” dalle economie emergenti, con il risultato di farli precipitare in una crisi finanziaria.

La rupia è stata interessata da una spirale svalutativa a cavallo tra gennaio e febbraio per questo motivo. Certo, altre valute hanno sofferto di più, ma comunque anche l’andamento della moneta indiana ha tenuto gli investitori indiani con il fiato sospeso.

Rupia indiana: presente e prospettive

Il tapering è destinato ad aumentare, sebbene sia legato alla crescita Usa, che attualmente viaggia a livelli inferiori alle aspettative. Da questo punto di vista, meno crescerà l’economia degli Stati Uniti più la rupia si manterrà su valori alti.

Un altro fattore da tenere d’occhio sono le tensioni geopolitiche. Una delle caratteristiche dell’economia indiana è quella di dipendere dal punto di visto energetico. Il petrolio viene importato per due terzi, e lo stesso vale per l’energia.

I maggiori importatori stanno vivendo un periodo di crisi politica e sociale. Se questo si accentuerà, allora a farne le spese sarà anche l’India e,di conseguenza, la rupia indiana.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Forexiamo.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons