Loading...

Guida a Londra la piazza forex più importante d’Europa

bandiera ingleseLa piazza “londinese”, com’è facilmente prevedibile, vede un protagonista assoluto: la sterlina. Il “pound”, com’è chiamato in inglese, è una delle valute più importanti per chi pratica il Forex. In tempi passati è stata anche la moneta più importante di tutte, poi è stata soppiantata dal dollaro mano a mano che la supremazia economica degli Stati Uniti emergeva nel panorama globale.

La sterlina è anche una moneta atipica, se consideriamo il contesto in cui è immersa. Il Regno Unito, infatti, è un paese dell’Unione Europea ma non adotta l’euro.

Altri paesi hanno seguito questa strada, certo, ma nessuna valuta ha – nemmeno lontanamente – il peso che la sterlina esercita nei mercati internazionali.

Pertanto, essendo la sterlina non soggetta alle rigidità tipiche della moneta unica europea, può essere considerata come una divisa molto libera. A supportare questa tesi è un particolare non di poco conto: Londra gode ancora di una sovranità monetaria pressoché totale.

La conseguenza di ciò è che molto spesso la Bank of England è stata costretta ad adottare strumenti di politica monetaria espansiva per affrontare la crisi o anche solo per stimolare la crescita in “tempi quasi normali” (come i primi anni duemila).

Il risultato è stato sempre una certa capacità della sterlina di apprezzarsi o, più frequentemente, di svalutarsi in base agli eventi che la circondavano. Tutto ciò, ovviamente, si ripercuote sul Forex.

Orari

Il Forex è “aperto” 24 ore su 24, tutti i giorni a esclusione del sabato e della domenica. E’ ovvio, però, come le attività dipendano dai mercati e quindi dagli orari dei mercati. In questo senso, il fuso orario privilegia gli scambi con l’euro ma inasprisce il fattore di complessità per ciò che riguarda gli scambi con il dollaro, che comunque impegnano una buona fetta del traffico.

A tal proposito, va detto che per la coppia GBP/USD il momento migliore è quello del primo pomeriggio, in particolare le ore 15 (italiane), quando in America è mattina e il Regno Unito è “sul pezzo” da qualche ora.

Per quanto riguarda la coppia GBP/EUR si può affermare che “ogni momento è buono”, vista l’aderenza tra le fasce orari in cui si registra l’attività più intensa (praticamente dalle 9 alle 17-18 italiane).

La dinamica delle coppie

Le coppie che coinvolgono maggiormente la sterlina sono quella con il dollaro (GBP/USD) e quella con l’euro (GBP/EUR) con una netta preponderanza della prima.

La coppia GBP/USD è assai volatile poiché, come accennato sopra, tanto il Regno Unito quanto gli Stati Uniti possono essere oggetto di politiche monetarie espansive, tra le altre cose assai frequenti in questi tempi di crisi.

La volatilità, in questo caso, è mediamente di un quinto maggiore di quella che si verifica, per esempio, quando si parla dell’euro. Il picco si registra comunque alle 15, in apertura di mercato americano. Quasi sempre si verifica, inoltre, un andamento fiacco nei primissimi giorni della settimana e una maggiore “frenesia” a partire dal mercoledì.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Forexiamo.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons