Loading...

Obbligazioni ENI: guida all’investimento

eni quotazione tempo realeSe vuoi investire nelle obbligazioni dell’ENI, ecco una guida pratica e completa per affrontare con sicurezza questo tipo di investimento.

Obbligazioni ENI

Le obbligazioni dell’ENI saranno a disposizione fino a fine Giugno. Con questi titoli, la società vuole recuperare qualcosa come un miliardo e mezzo di investimento, da valutare per nuove posizioni di rilievo sul mercato internazionale.

Anche se la materia prima al centro del contendere (il petrolio) sta per esaurirsi, le obbligazioni dell’ENI vanno alla grande. Per il primo giro, la società metterà sul piatto qualcosa come 700 milioni di Euro in obbligazioni, che scadranno nel 2022. I restanti titoli scadranno nel 2028.

I titoli sembrano tanto rassicuranti che la BCE ha deciso di acquistarne qualcuno. La stabilizzazione del costo del petrolio ha portato a un apprezzamento di ENI, che ora conta di mettere sul mercato le sue obbligazioni come titoli in Borsa.

Guida all’investimento

Le obbligazioni dell’ENI prevedono un taglio minimo di 1000 Euro, con il pagamento delle cedole fino alla scadenza dell’obbligazione. La cedola fa riferimento a un rendimento dello 0,811%, che viene tassato con la formula piena del 20%.

Per Moody’s, la società ha un indice di rating pari a BBB+. Gli investimenti fatti nelle energie rinnovabili e in nuovi mercati da parte di ENI sembrano portare a segnali di fiducia. Il consiglio è di non investire in queste obbligazioni il 100% del proprio capitale.

Se non si ha dimestichezza con la Borsa e con i fenomeni legati a questo tipo di investimenti, è bene andare su buoni fruttiferi e titoli di Stato. Se vuoi ottenere delle cedole in più rispetto a quanto già stai investendo, invece, affidarti a ENI e alle sue obbligazioni può rivelarsi una scelta ragionata e conveniente.

Verifica il tuo portafoglio investimenti e investi con poche obbligazioni ENI per garantirti sulle cedole e per preservare al tempo stesso il tuo denaro.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Forexiamo.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons