Loading...

Short e long: una guida minima alla comprensione

Short e long nel forex, una guidaShort e long, qual è il loro significato? Questi due termini sono molto presenti in qualsiasi testo o conversazione che riguardi il trading e, ovviamente, anche il forex.

Conoscere il loro significato è essenziale, anche perché, insieme ad altre definizioni, vanno a formare la base più elementare del bagaglio di conoscenze che un trader deve portare con sè.

Andare in short, andare in long

A dire il vero, short e long non si trovano mai “da soli”. La loro particolarità è quella di essere inseriti all’interno un’espressione gergale, quello che in linguistica verrebbe definito un sintagma.

Si parla, infatti, di andare in short e di andare in long.

Andare in short vuol dire, sostanzialmente, vendere un asset. Ci possono essere molte ragioni per vendere.La ragione… più ragionevole è però la persistenza, o la percezione, di un trend discendente. Insomma, ci si sbarazza dell’asset che, nella fattispecie del forex, non è nient’altro che una valuta.

Andare in long, al contrario, equivale a dire “comprare”. Anche qui, possono esserci varie ragioni per comprare, ma quella più saggia è la constatazione del fatto o, di nuovo, la percezione che il valore del bene che si sta per comprare sarà inserito a breve in un trend al rialzo.

Il significato strategico

Queste, le definizioni. Ovviamente non bastano affinché questa conoscenza risulti utili ai fini di una frequentazione in grado di regalare soddisfazioni.

Quando è che si compra? Quando è che occorre andare in long? Semplicemente, quando il valore dell’asset sale. Questo perché si conta di comprarlo oggi per venderlo domani, quando varrà di più. In questo modo, il guadagno sarà dato dalla differenza del prezzo di acquisto e del prezzo di vendita.

Viceversa, si vende quando il valore dell’asset scende. Questo perché, altrimenti, avremo tra le mani un asset che vale sempre meno. E’ possibile comunque guadagnare. Per farlo basta ricomprare la valuta quando sarà inserita in un trend di crescita, ossia quando inizia a valore sempre di più, e poi andare in short.

Molto spesso, non è per nulla intuitivo capire il trend (se c’è) di un asset. Da qui il ruolo della parola “percezione“. Il trader “sente” che una valuta possa andare in una certa maniera e agisce di conseguenza.

Long e short denotano due concetti molto semplici, le cui dinamiche non sono assolutamene tipiche solo del forex, ma che si rivelano strumento potenti (per quanto basici) al fine di guadagnare frequentando il forex.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Forexiamo.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons